portogallo

LA FISCALITA' DEL PORTOGALLO

Il Portogallo presenta un regime di bassa imposizione fiscale, con le seguenti caratteristiche fondamentali:

  • Tassazione delle persone fisiche non residenti: soltanto i redditi ottenuti in Portogallo sono soggetti a tassazione con un’aliquota del 25%. I redditi immobiliari sono tassati invece al 15%, mentre le plusvalenze come quelle derivanti dal trasferimento di azioni sono soggette ad un’aliquota del 10%.
  •  
  • Tassazione delle pensioni: è stato introdotto un particolare regime fiscale che permette l’esenzione da tassazione per i pensionati esteri, per i primi 10 anni di residenza nel Paese.
  •  
  • Regime fiscale per residenti non abituali  (RRNH): è applicabile a quei soggetti che, non avendo preso la residenza in Portogallo a fini fiscali negli ultimi 5 anni, trasferiscano in Portogallo la residenza fiscale.  L'RRNH è stato creato allo scopo di attirare in territorio portoghese persone qualificate e con potere di acquisto.  Sono tassati con aliquota fissa del 20 per cento i redditi da lavoro dipendente o autonomo generati da attività considerate “ad alto valore aggiunto” e nello specifico: architetti, ingegneri, artisti, revisori fiscali, medici, membri di organi am ministrativi e quadri superiori con poteri di vincolo. I redditi provenienti da immobili, interessi, dividendi, plusvalenze e royalties sono tassati con aliquota fissa del 28%.
  •  
  • Tassazione delle persone giuridiche: l’aliquota generale dell’IRC ammonta al 23%, con eccezione dei primi 15mila euro che sono tassati con l’aliquota del 17%, sia per i contribuenti residenti sia per i non residenti. Esiste inoltre un’addizionale statale (derrama estadual) imposta alle entità che esercitino a titolo principale un’attività di natura commerciale, industriale o agricola e alle entità non residenti che esercitino un’attività economica con carattere stabile in Portogallo. L’addizionale ammonta al 3% per la parte di reddito imponibile compreso tra gli 1.5 milioni di euro ed i 7,5 milioni di euro, al 5% per il reddito imponibile compreso tra gli 7.5 milioni di euro ed i 35 milioni di euro ed al 7% per il reddito eccedente i 35 milioni di euro.
  •  
  • Imposta sul valore aggiunto: le aliquote dell'Iva (Imposto sobre o valor acrescentado) applicabili nel territorio portoghese sono cosi suddivise: 23%, aliquota standard, applicabile a tutte le altre transazioni, ivi comprese le importazioni, e tutte le tipologie di beni e servizi (nelle isole Azzorre e a Madeira l'aliquota standard è il 16% ma vi è anche un' aliquota intermedia del 9% e ridotta del 4%); 13% applicabile principalmente alle prestazioni di servizi nel settore della ristorazione, al caffè, alcuni vini, piante ornamentali e fiori, attrezzature per l'agricoltura o per l'uso delle energie rinnovabili, petrolio e gasolio, olio combustibile. 6% applicabile a generi alimentari considerati di prima necessità, alla fornitura di acqua, ad alcuni farmaci e prodotti medicali, alle case di nuova costruzione, ai prodotti editoriali, quali libri, riviste e giornali, nonché al servizio di trasporto pubblico, biglietti di ingresso a teatri e cinema.
  •  

Lo Studio è a disposizione per ulteriori chiarimenti ed approfondimenti.